Come riparare una cappa aspirante che non funziona

In cucina la cappa aspirante è un accessorio prezioso che impedisce la diffusione di vapori, fumi e odori di cibo durante la loro cottura. E’ di fondamentale importanza quindi che venga messa in funzione ogni volta che si accendono i fornelli in modo da mantenere in casa un ambiente sano e salubre.

Può capitare che la cappa aspirante non funzioni, ed i motivi possono essere diversi. In ogni caso è bene attivarsi immediatamente per risolvere il problema e riparare il guasto.

Cause

In commercio esistono moltissimi tipi di cappe aspiranti, diversi per tipologia, forma e design. Ognuna delle versioni proposte è a grandi linee uguale nel funzionamento ma si possono presentare problemi diversi che ne impediscono l’accensione o l’aspirazione.

La cappa può avere problemi di alimentazione elettrica, ai pulsanti di controllo, alla scheda elettronica, al condensatore o semplicemente avere i filtri sporchi e intasati.

Vediamo nello specifico le cause che possono portare ad un blocco nel funzionamento della cappa aspirante e come risolvere il singolo problema.

Alimentazione elettrica

Il primo fattore da considerare è un problema elettrico. Potrebbe infatti essere sufficiente controllare la presa con un multimetro mettendo i due puntali del tester sui morsetti della presa.

Di norma dovrebbe segnalare dei valori intorno ai 230 volt. La presa va comunque controllata per accertarsi che non sia fusa o in cattive condizioni e nel caso di prese doppie un occhio va dato anche ai cavi.

Spinotto usurato

Se la cappa è nuova ed è stata montata di recente e al primo utilizzo non dà segni di vita il problema potrebbe essere lo spinotto. Ci sono cappe dotate di questo accessorio che se collegato in maniera errata preclude il funzionamento dell’elettrodomestico.

Anche col passare del tempo lo spinotto può usurarsi per cui se lo si trova in condizioni non ottimali è bene provvedere alla sua sostituzione.

Pulsanti difettosi

L’accensione della cappa avviene attraverso dei pulsanti di controllo. Si usano inoltre per cambiare modalità e velocità di aspirazione ma se hanno dei contatti elettrici ecco che la cappa è bloccata.

Possono essere meccanici o piccoli interruttori con scheda elettronica. Per capire se il problema è dato dai pulsanti di controllo basta controllare dietro il pannello di controllo e in caso affermativo sostituire il circuito.

Condensatore rotto

Il condensatore del motore danneggiato può precludere l’avvio della ventola così la cappa mostra segnali di avvio ma non riesce a partire. Una soluzione rapida per vedere se si tratta di questo è accendere il motore e fare partire a mano la turbina. Se gira il condensatore potrebbe essere deteriorato e va cambiato.

Turbina allentata

La turbina serve per far fuoriuscire l’aria attraverso un’elica ed è unita all’albero motore da un dado, spesso di materiale plastico. Se la cappa non funziona potrebbe essersi allentato il dado o può esserci qualche corpo diverso che ne blocca il suo funzionamento.

Se al controllo si vede il dado rotto o danneggiato il problema si risolve cambiando questo componente.

Motore cappa aspirante

Più spesso di quanto si creda i problemi delle cappe aspiranti derivano dai filtri sporchi che impediscono al motore aspirante di far passare correttamente l’aria. In particolare questo accade con le cappe aspiranti o filtranti che sono dotate di un filtro a carbone collocato nei pressi del motore.

La cappa aspirante non parte se questa parte è unta di sostanze grasse depositate che vanno assolutamente rimosse. Un’accurata pulizia dei filtri li mantiene più efficienti ed evita che tutto l’impianto abbia problemi di otturazione.

I filtri a carbone puliti permettono all’apparecchio di funzionare al massimo delle sue potenzialità, per questo in genere vanno sostituiti ogni tre mesi. In particolare se la cucina viene utilizzata ogni giorno e più volte al giorno.

Scheda elettronica difettosa

Dopo aver controllato tutti le precedenti possibili cause che impediscono alla cappa aspirante di accendersi e funzionare correttamente rimane un ultimo controllo da effettuare.

Le cappe moderne, come tutti gli elettrodomestici, contengono una scheda elettronica che garantisce tutte le sue funzioni. Nel caso sia difettosa non si può riparare ma va cambiata.

Si trova dietro il pannello di controllo e la sua sostituzione è un’operazione che può essere fatta in autonomia oppure, se non si è ferrati sull’argomento, rivolgendosi ad un tecnico specializzato o addirittura valutare l’acquisto di una nuova cappa aspirante.

Copyright © 2019 officinegrandiriparazioni.it.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi