Colori per tessuti: come scegliere i migliori

Vuoi saperne di più sui colori per tessuti? Leggendo questo articolo scoprirai quali sono i migliori colori per stoffa e conoscerai le varie tecniche per dipingere e decorare i tessuti.

Tessuti e stoffe si possono rinnovare semplicemente decorandoli o dipingendoli. Si tratta di un’attività creativa relativamente semplice che permette di cambiare l’aspetto di un abito o di coprire una macchia del tessuto. Non sono richieste particolari abilità, basta avere la giusta dose di fantasia e i materiali giusti. Servono infatti i colori per tessuti che andremo a conoscere meglio in questo articolo.

Come colorare i tessuti

Ci sono vari modi per dipingere e colorare i tessuti, che variano a seconda del tipo di prodotto sul quale si va a intervenire. Se ci si avvicina per la prima volta alla decorazione dei tessuti, bisogna osservare alcuni accorgimenti utili ad ottenere un buon risultato finale. Pennelli e spugne devono essere asciutti e puliti ogni volta che si usano, per cui vanno lavati accuratamente dopo l’uso. E’ meglio servirsi di pennelli con setole di buona qualità in modo che il colore venga steso in maniera omogenea in ogni parte.

Non bisogna passare più strati di colore perché la stoffa si irrigidisce e perde la sua naturale resistenza durante i lavaggi. Quasi tutti i tessuti una volta decorati richiedono la stiratura per fissare il colore. Ricordiamo che va fatta sempre e solo dal rovescio e senza il vapore, adattando la temperatura in base al tessuto. Inoltre il capo decorato non va lavato per alcune settimane.

E’ più semplice creare su carta il disegno che si vuole riportare sulla stoffa e solo dopo riportarlo su di essa. Nel caso di materiali chiari si può ricalcare mentre quello su tessuti scuri è meglio eseguirlo con un gesso da sarta. Prima di dipingere la stoffa bisognaappoggiarla sopra ad un cartone spesso, che impedirà al colore di macchiare il piano di lavoro.

Come scegliere i tessuti da colorare

La decorazione sui tessuti può essere fatta su qualsiasi tipologia di stoffa, dal vestiario agli elementi tessili presenti in casa. Si possono dipingere camicie, foulard, jeans, t-shirt, sacche da viaggio e borse. All’interno di casa si possono decorare copriletti, tendaggi, tovaglie, cuscini e copridivani in modo da dare un’aria nuova e allegra all’ambiente.

E’ sempre meglio optare per stoffe in fibre naturali a trama fitta, quali la seta o il cotone, più adatti a ricevere i colori. Qualsiasi capo da dipingere va lavato almeno una volta prima di procedere alla decorazione. Nel caso sia nuovo è opportuno fare un lavaggio rapido privo di ammorbidente. Una volta asciugato, il tessuto va stirato molto bene.

L’occorrente per colorare stoffe e tessuti prevede di avere a disposizione pennelli simili a quelli che si usano per la pittura a olio. Chi è abbastanza portato per il disegno può realizzare a mano libera il soggetto da dipingere sulla stoffa. In caso contrario esistono dei modelli appositi da riprodurre sul capo da trattare. E’ necessario avere a disposizione anche un ferro da stiro.

Tecniche di colorazione

In commercio si trovano pennarelli, colori in barattolo, colori acrilici, spray con i quali realizzare la decorazione attraverso varie tecniche come il batik o gli stencil.

Stencil

Lo tecnica dello stencil è molto facile da eseguire anche se non si è esperti nel settore. Si deve creare una sorta di maschera, cioè una sagoma del disegno che si vuole fare, ritagliarla e metterla sul tessuto. Bisogna accertarsi che sia ben fissa e non si muova poi si procede con il colore, usando un aerografo, una spugna o un colore spray. La decorazione con gli stencil si può fare su diversi materiali e sugli oggetti che più piacciono come cuscini, jeans, t-shirt e borse.

Batik

Il batik è una tecnica artigianale antica e abbastanza difficile da realizzare in maniera artigianale molto utilizzata in Indonesia, India e in tutta l’Asia orientale.  Si comincia ricoprendo il tessuto parzialmente di cera per poi immergerlo in un bagno di tintura. Il colore si fissa in modo irregolare dando vita a sovrapposizioni e disegni diversi perché le parti trattate diventano impermeabili. Si può fare anche a casa procurandosi il materiale necessario.

Come scegliere i colori per i tessuti

Il panorama dei colori per stoffa da impiegare per trasformare con il fai da te un tessuto è molto variegato e ci sono mote versioni. Vediamo quali sono.

Pennarelli per tessuti

Usare i pennarelli permette di lavorare in velocità rispetto a chi predilige dipingere con il pennello. Sono particolarmente adatti per ottenere decorazioni grafiche, lettering e loghi. Sono colori all’acqua indelebili disponibili in svariate tinte e sfumature, con punte di grandezza diverse. Esistono anche con la doppia punta, da scegliere in base al tipo di supporto e di decorazione. Al termine della stesura del colore bisogna anche in questo caso passare il ferro da stiro per fissare bene il colore.

Colori in barattolo

I colori in barattolo vanno stesi con il pennello e si adattano in particolare ai tessuti scuri. In genere sono all’acqua e si possono diluire a piacere. Sono molto coprenti e richiedono diverse ore per l’asciugatura. Quando il tessuto è completamente asciutto si gira al rovescio e per fissare il colore si passa il ferro da stiro. Per farlo è bene leggere le istruzioni presenti sulla confezione.

Colori acrilici per tessuti

I colori acrilici sono disponibili in pratici tubetti e sono pronti all’uso. Non è necessario diluirli e si trovano in molte tinte, comprese quelle glitterate o metallizzate. In genere si possono usare direttamente sul tessuto dal tubetto e la decorazione asciutta rimane in rilievo. Vengono impiegati soprattutto per stoffe molto grandi come coperte e lenzuola. Le decorazioni potrebbero rovinarsi se i tessuti trattati con i colori acrilici vengono lavati a temperature molto alte.

Colori spray per tessuti

I colori spray sono perfetti per realizzare decorazioni a stencil. Si possono miscelare e addirittura sovrapporre tra di loro per ottenere sfumature ed effetti del tutto nuovi. Sono colori coprenti e brillanti che con la creatività danno vita a decorazioni molto personalizzate. Si trovano in pratiche bombolette già pronte oppure si possono preparare con l’aerografo. Con questo strumento, opportunamente diluiti, si ottengono colori ad effetto acquerello. Anche questi al termine dell’asciugatura vanno fissati al tessuto con il ferro da stiro.

Copyright © 2021 officinegrandiriparazioni.it.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi