Come aggiustare la lavastoviglie che non scioglie la pastiglia

Se notate che la vostra lavastoviglie non riesce a sciogliere la pastiglia (tab), non sempre dipende da un problema tecnico.

Prima di allarmarvi inutilmente, infatti, è opportuno effettuare alcune verifiche, perché potrebbe trattarsi soltanto di una casualità, o di banalità facilmente risolvibili. Dal momento che i motivi possono essere svariati, prendetevi il giusto tempo per controllare ciò che è necessario e qui di seguito proveremo a spiegarvi da cosa può dipendere, come intervenire e cosa fare quando la lavastoviglie non scioglie correttamente la pastiglia.

Lo sportellino non si apre

Le probabili cause di questo difetto sono davvero tantissime. Iniziamo parlando dello sportellino dentro cui va posizionata la pastiglia: può succedere, ad esempio, che i meccanismi che consentono la sua apertura e la sua chiusura si ostruiscano. Di conseguenza nel corso del lavaggio lo sportellino non si apre, o si apre in ritardo. Non funzionando come dovrebbe, durante i cicli di lavaggio non viene coinvolta la tab, che rimane integra.

Il flusso dell’acqua è lento

La pastiglia della lavastoviglie potrebbe non sciogliersi a causa di un flusso d’acqua lento, dunque la presenza di poca acqua in ingresso, o quando l’acqua stessa non si riscalda correttamente.

Solo l’acqua che scorre liberamente a una certa temperatura, infatti, può permettere alla tab di sciogliersi del tutto, per cui in presenza di problemi durante i cicli di lavaggio, con un flusso d’acqua che rallenta, è perfettamente normale che la pastiglia rimanga integra, non diluita  abbastanza da potersi sciogliere.

Alcune parti meccaniche della lavastoviglie (come gli ugelli, il filtro, i bracci rotanti o le tubature), se intasate, possono ostacolare il flusso libero dell’acqua, che arriva così piuttosto scarso. Dunque, una volta appurato il problema, è necessario procedere pulendo internamente l’elettrodomestico, rimuovendo residui di cibo (se presenti) e l’eventuale calcare: avviare un ciclo di lavaggio a vuoto, utilizzando del bicarbonato o in alternativa dell’aceto bianco, si rivela spesso sufficiente per risolvere il problema, facendo sì che l’acqua torni a scorrere come è normale che sia.

In casi più gravi, contattare un tecnico specializzato che sappia verificare il funzionamento di ogni singolo componente della lavastoviglie e riparare ogni guasto è senz’altro la cosa migliore da fare, anche in presenza di una bassa pressione dell’acqua o se la lavastoviglie non riesce a riscaldarla; per verificare la seconda ipotesi, non dovete far altro che toccare le stoviglie e sentire se sono o meno calde alla fine di un ciclo di lavaggio.

Ma come abbiamo già anticipato, le cause di un non adeguato scioglimento della pastiglia possono essere svariate.

Umidità nella vaschetta e stoviglie mal posizionate

Prestate particolare attenzione a un’eventuale errata collocazione delle stoviglie e alla presenza di umidità all’interno della vaschetta. Se le stoviglie sono mal posizionate, ad esempio, rischiano di ostacolare il meccanismo di scioglimento della pastiglia, divenendo dunque la vera causa del problema. In questo caso, per i prossimi cicli di lavaggio sarà sufficiente collocare tutto in maniera più appropriata, e il difetto non si presenterà più.

Quando nella vaschetta, invece, c’è un po’ di umidità, le pasticche e il detersivo rischiano di diventare solidi, bloccando il procedimento. Assicuratevi dunque che la vaschetta sia sempre perfettamente asciutta, né umida né bagnata.

La qualità della pastiglia

Per quanto possa sembrare strano, ci sono volte in cui il problema dipende proprio dal tipo di pastiglia utilizzata. Ci sono tab, infatti, che non si sciolgono completamente, ed è un discorso spesso strettamente collegato alla qualità del prodotto. In commercio esistono svariate marche di pastiglie: acquistatene una nuova, diversa da quella che usate di solito, o provate a inserirla sul fondo dell’elettrodomestico.

Da non sottovalutare neppure il tipo di lavaggio effettuato, dunque la sua durata e la temperatura dell’acqua sfruttata. Se il ciclo è troppo breve, c’è la possibilità che non riesca a sciogliere totalmente la tab. Se viene utilizzata invece acqua tiepida, o addirittura fredda, pretendere che la pastiglia si sciolga è praticamente impossibile.

Esistono inoltre pastiglie a basso prezzo che contengono della sabbia: questa rischia di solidificarsi, andandosi a depositare sul filtro dell’acqua. Un’accurata pulizia risolve comunque il problema, ma per prevenire consigliamo sempre l’acquisto di pastiglie di ottima qualità.

Copyright © 2019 officinegrandiriparazioni.it.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi