Come riparare una friggitrice ad aria che non riscalda

La friggitrice ad aria è un elettrodomestico che permette di preparare cibi fritti senza olio. Se ti sei abituato ad apprezzare i vantaggi della friggitrice ad aria difficilmente potresti farne a meno, perciò nel caso di problemi legati al suo funzionamento ovviamente sarai tentato di acquistarne una nuova.

In alcuni casi però, se il problema è lieve e di facile soluzione, potresti continuare ad utilizzare la friggitrice invece che buttarla, perciò in questo articolo proviamo ad elencare le possibili cause di non funzionamento e i modi in cui è possibile riparare la friggitrice ad aria.

Come riparare la friggitrice ad aria

Il problema più grande per una friggitrice ad aria è che smetta di riscaldare o che non lo faccia adeguatamente, cioè  che non riesca più a raggiungere la temperature necessarie per cuocere gli alimenti.

A questo punto bisognerebbe controllare uno ad uno i vari componenti della friggitrice, per capire dove si trova il guasto e non tutti hannole conoscenze o gli strumenti per farlo. In questo caso dovresti rivogerti ad un tecnino specializzato. Però prima di farlo potresti eseguire alcuni semplici controlli perché molto spesso il problema potrebbe essere legato ad una svista o ad una mancata conoscenza di come funziona l’elettrodomestico. A volte le soluzioni più semplici sono anche quelle a cui non si pensa. Vediamo quali sono le cose da controllare.

Controlla il collegamento

Prima di esaminare le varie parti della friggitrice comincia a controllare eventuali problemi legati al collegamento elettrico, vale a dire il filo di alimentazione e la presa elettrica in cui inserisci la spina.

Dovrai quindi verificare che il cavo sia ben collegato alla presa e che quest’ultima sia funzionante. Potrebbe anche trattarsi di un problema di sovraccarico di tensione o ancor peggio di un filo elettrico rovinato. In questo caso il problema non è della friggitrice ad aria ma dell’impianto elettrico.

Controlla l’elettricità

Potrebbe anche trattarsi di un disguido dovuto alla mancata accensione del tasto che consente alla friggitrice di cominciare a riscaldarsi. Alcuni modelli non appena si collegano alla rete elettrica entrano in funzione, altri richiedono l’accensione con un pulsante apposito.

Può capitare, specie se sono le prime volte che la utilizzi, di non sapere che “esiste” un pulsante apposito per accenderla, magari non proprio visibile come gli altri. Potrebbe trovarsi in una parte un po’ nascosta, quindi non escludere questa possibilità.

Controlla l’elemento riscaldante

Discorso molto diverso se il problema nasce dall’elemento riscaldante, che è il componente della friggitrice ad aria più importante ed anche quello più delicato. Probabilmente sono altre le parti che causano il mal funzionamento del dispositivo, come vediamo in seguito.

Tuttavia se si tratta di questo elemento occorre contattare subito la casa produttrice e ricorrere al servizio di assistenza. Saranno loro ad aiutarti a risolvere il problema, perché tu non puoi certo riparare un elemento importante come quello riscaldante.

Controlla il coperchio

La friggitrice potrebbe non accendersi correttamente se il coperchio è posizionato male. In tutti i dispositivi questo elemento deve bloccarsi completamente per permettere il funzionamento dell’elettrodomestico.

Molti dispositivi sono dotati di un meccanismo di sicurezza che ne consente l’accensione soltanto se il coperchio è messo nella giusta posizione. Altre friggitrici adottano lo stesso sistema anche per il cestello. Quindi se il coperchio è male inserito la friggitrice non partirà. Controlla il manuale di istruzione e vedi se il tuo elettrodomestico include questa funzione di sicurezza, che potresti anche ignorare.

Controlla il cestello

Anche il cestello interno potrebbe essere la causa di un mancato avvio della friggitrice ad aria. Oltre che per un mancato blocco del cestello in questo caso i problemi possono nascere da un sovraccarico interno, che impedisce il corretto flusso dell’aria all’interno.

Ogni modello ha una capacità propria, per cui occorre inserire nel cestello la quantità di alimenti indicata, senza eccedere. Se non si riscalda il motivo potrebbe essere da ricercare nel troppo cibo inserito nel cestello: ricorda di rispettare la capienza reale del contenitore.

Controlla le impostazioni

In commercio ci sono moltissimi modelli di friggitrici ad aria, con funzionalità e impostazioni aggiuntive, in particolare negli elettrodomestici più innovativi. Per capire se la friggitrice si può riscaldare correttamente prova a cambiare le impostazioni, programmando un livello più alto.

Spesso scegli di accendere la friggitrice al livello più basso, che corrisponde magari alle tue necessità di cottura. Ma potrebbe accadere che l’apparecchio non parta e non cominci a riscaldare.

Inoltre molto dipende anche dal tipo di impostazione che adotta. Alcuni modelli utilizzano Celsius altri Fahrenheit per cui potresti non accorgerti di aver semplicemente confuso le due impostazioni.

Difetto strutturale e garanzia

Infine la friggitrice potrebbe presentare una sorta di difetto di fabbrica, per il quale nulla puoi fare se non contattare il rivenditore o la casa produttrice. Il difetto strutturale potrà essere risolto soltanto dalla sede madre.

Talvolta alcune serie di elettrodomestici vengono poi richiamati perché non conformi o perché presentano difetti strutturali importanti. Potrebbe anche essere questo il caso. Per prima cosa controlla se l’elettrodomestico è ancora coperto dalla garanzia o meno. Questo particolare è estremamente importante, anche ai fini economici. Se la garanzia è scaduta probabilmente sarai tu stesso a doverti sobbarcare le spese di riparazione, quindi valuta se è il caso di procedere o sia meglio sostituirla con una friggitrice nuova.

Se invece il prodotto è in garanzia sarà la casa madre ad effettuare le riparazioni se possibili, in caso contrario la friggitrice verrà sostituita con una nuova, senza che tu debba sborsare denaro.

Conclusione

Riparare la friggitrice ad aria potrebbe essere molto semplice, perché il problema potrebbe risolversi controllando le varie parti che la compongono. In alcuni casi il mancato riscaldamento deriva da una scarsa conoscenza del modello acquistato.

Ci sono infatti friggitrici ad aria che richiedono di essere preriscaldate prima dell’inserimento degli ingredienti, in caso contrario non cominciano a riscaldare. Altre invece prevedono l’avvio del riscaldamento soltanto dopo aver impostato il ciclo e la sua durata. Se dopo aver analizzato tutti i componenti della friggitrice ad aria ed anche le impostazioni di funzionamento non risolvi il problema rivolgiti al rivenditore di fiducia o contatta l’assistenza della casa madre.