Come riparare una tapparella

Il ruolo delle tapparelle (poste in corrispondenza di ogni finestra) all’interno di un’abitazione è di fondamentale importanza. Come ben sappiamo, infatti, servono a oscurare l’ambiente se reputiamo che in una determinata stanza ci sia troppa luce.

Di conseguenza, non permettendo il passaggio dei raggi solari, limitano anche l’ingresso del calore, che specie in estate può risultare davvero fastidioso. Anche in caso di maltempo basta semplicemente chiuderle, e per farlo non è necessario aprire le finestre, a differenza delle persiane. La loro utilità è dunque indiscussa.

Tuttavia, trattandosi di oggetti di uso quotidiano, può certamente capitare che, con il passare del tempo, si rompano o inizino a presentare qualche difetto, non funzionando più come dovrebbero.

Scopriamo dunque quali sono le cause più comuni di malfunzionamento e come riparare una tapparella da soli.

Cause di malfunzionamento della tapparella

Possono essere tante le cause di malfunzionamento a carico di una tapparella. Qui di seguito elenchiamo le più comuni:

  • La cinghia si è rotta, o si è sganciata dal rullo.
  • Il rullo di avvolgimento non funziona bene.
  • I pomelli che si trovano nella parte inferiore della tapparella sono consumati.

Nei successivi paragrafi spieghiamo nel dettaglio come intervenire in maniera autonoma in ognuno di questi casi.

Come sostituire la cinghia della tapparella

Tra le cause più frequenti troviamo senza dubbio una cinghia rotta, anche se in teoria sarebbe meglio procedere con la sostituzione per tempo, quando inizia a sfilacciarsi, senza aspettare che si rompa completamente (potrebbe succedere da un momento all’altro, creando non pochi disagi).

In ogni caso, se intendete sostituirla, procuratevi i materiali necessari per procedere, ovvero una nuova cinghia, un paio di forbici e un cacciavite a stella. A questo punto potete iniziare a lavorare.

Innanzitutto, servendovi del cacciavite a stella, smontate il cassetto in cui è contenuta la tapparella, rimuovendo la tavola: così facendo, vi troverete il rullo davanti agli occhi. Fate salire completamente la tapparella, in modo che risulti del tutto avvolta al rullo, dopodiché, per cambiare la cinghia, slegate il nodo che la tiene attaccata al rullo e sfilatela delicatamente.

Le fessure dalle quali avete sfilato la vecchia cinghia (sia quelle in basso vicino alla parete sia quelle nel rullo) vi serviranno come riferimento per infilare quella nuova. Ovviamente, abbiate cura di fare un’altra volta i nodi dove prima li avete slegati.

Una volta terminato il lavoro, non vi resta che montare di nuovo il cassettone e verificare il corretto funzionamento della tapparella.

Se vi state chiedendo dove acquistare la cinghia, sappiate che vi basterà recarvi in un qualsiasi negozio di bricolage o da un comune ferramenta. Nel caso in cui, per non sbagliare, vi servisse sapere la lunghezza esatta della cinghia, potete togliere prima quella vecchia e magari comprarne una lunga solo qualche centimetro in più, per stare tranquilli. L’importante è che non sia troppo lunga né troppo corta.

Come intervenire se la cinghia si è sganciata dal rullo

Può succedere che la cinghia si sganci dal rullo di avvolgimento, quindi che il nodo precedentemente fatto si sciolga. Ma niente panico: per correre ai ripari, ovviamente, basta solo smontare il cassettone e agganciare di nuovo la cinghia alla fessura del rullo, stavolta stringendo meglio il nodo per garantire una maggiore resistenza.

Cosa fare se il rullo di avvolgimento non funziona bene

Se la tapparella non funziona più bene e risulta bloccata, potrebbe anche dipendere dal rullo di avvolgimento.

Esattamente come per la cinghia, è dunque necessario smontare il cassettone utilizzando sempre un cacciavite a stella, e verificare il problema con i propri occhi. Dato che il rullo deve essere totalmente libero, per poter procedere dovete abbassare fino in fondo la tapparella.

In questi casi il difetto è causato dalla fuoriuscita del perno dalla sua sede originaria: dovrebbe trovarsi nella parte finale del rullo, e se vi rendete conto che è spostato, dovete solo provvedere a posizionarlo correttamente per ripristinare il funzionamento della tapparella.

Come intervenire se i pomelli sono consumati

I pomelli si trovano nella parte inferiore della tapparella e possono essere soggetti a usura. Quando questo si verifica, la tapparella non si blocca una volta fermata la corda, bensì rimane tutta incastrata nella fessura del cassettone. Non è semplice tirarla fuori, ma con un po’ di pazienza ce la si può fare. La soluzione consiste ovviamente nella sostituzione del pomello di gomma, che potete trovare sia online sia nei negozi dove vendono le tapparelle.

Tenete la tapparella abbassata a metà durante tutto il procedimento, svitate il vecchio pomello con l’aiuto di un cacciavite e sostituitelo con quello appena acquistato.

Copyright © 2019 officinegrandiriparazioni.it.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi