Come togliere le macchie di vino rosso

A chi non è capitato di ritrovarsi con una macchia di vino rosso da rimuovere? Sulla tovaglia, sulla camicia ma anche su un tappeto o su una superficie in marmo. Le macchie di vino rosso sono più difficili delle altre da eliminare ma tutto è possibile.

Certo la rapidità con cui si agisce favorisce la buona riuscita dell’operazione ma in ogni caso è possibile togliere le macchie di vino rosso dai tessuti pretrattandole prima di mettere il capo in lavatrice. Il vino rosso tende a penetrare velocemente sulle stoffe e se si tampona quanto prima è più semplice poi rimuovere la macchia.

Prima di vedere come rimuovere le macchie dai diversi tessuti, e con quali prodotti, ricordiamo di non assorbire mai il vino versato su un tessuto con dei tovaglioli colorati. Sarebbe un grave errore perché oltre alla macchia del vino finirebbero sul tessuto anche altri colori e il problema raddoppia.

Allo stesso modo non usare mai fonti di calore per asciugare il liquido versato. Usare un phon peggiora la situazione e la macchia può diventare indelebile.

Dopo aver pretrattato la macchia si può applicare uno spray smacchiante per tessuti. Però per non ritrovarsi con spiacevoli sorprese è bene fare una prova su un angolo nascosto del capo.

Rimedi naturali contro le macchie di vino rosso

Esistono moltissimi rimedi casalinghi, già utilizzate dalle nonne nel passato, per eliminare le fastidiose chiazze di vino rosso. Come detto è un liquido che tende a penetrare con facilità le stoffe e la lavatrice da sola non basta ad avere un capo pulito e smacchiato.

Se la macchia è ancora fresca versarvi sopra un misto in parti uguali di sapone liquido, acqua e acqua ossigenata è molto efficace. Anche l’impiego di bicarbonato di sodio e di vino bianco servono per rimuovere la macchia di vino rosso. Si versa prima il vino bianco poi si strizza la stoffa e si mette il bicarbonato. Va lasciato agire per circa due ore prima di passare al lavaggio vero e proprio.

L’accoppiata bicarbonato e amido di mais è un altro rimedio utile. Si mescolano in parti uguali e si lascia agire il composto sulla macchia da trattare per mezz’ora.

Un’altra arma dagli ottimi poteri è il sale, sia fino che grosso. La sua elevata capacità assorbente unito all’acqua calda facilità la rimozione della chiazza di vino rosso. Prima si tampona con un panno pulito senza strofinare poi si bagna con acqua fredda e si copre la macchia con il sale. Quando il sale assume un colore rosa si versa dell’acqua calda e si lascia in ammollo fino a che la macchia non sarà scomparsa. Infine si può procedere con un successivo bagno con detersivo classico e aceto. Se la macchia di vino è su un tessuto in lana si cosparge la zona con il sale, poi si tampona con un preparato con una parte di acqua ossigenata e sei di acqua tiepida.

Tra i rimedi naturali più efficaci c’è anche il succo di limone. E’ utile, unito a qualche goccia di sapone liquido, per togliere le macchie fresche ma anche quelle già asciutte. Ottimo prodotto su tessuti sintetici e cotone per pretrattare la macchia prima del lavaggio in lavatrice.

Rimuovere macchie di vino rosso su marmo, pareti e tappeti

Il vino rosso macchia inevitabilmente ogni superficie con cui viene a contatto. Non soltanto tessuti ma anche pavimenti, piani cottura e superfici come pareti e tappeti. Il marmo è molto delicato e il rischio che la macchia resti visibile anche dopo aver pulito è alto.

Dopo aver pulito con un panno il vino in eccesso si copre la zona da trattare con il sale e si lascia per circa due ore. Trascorso questo tempo si aspira il sale e si lava con un detergente apposito. Mai usare l’aceto perché la sua acidità potrebbe danneggiare il marmo.

Se il marmo è di colore chiaro può essere impiegata anche l’acqua ossigenata. Si versa sulla zona interessata e si copre con della pellicola trasparente. Si può lasciare agire per un giorno e poi toglierla passando un panno umido. Attenzione invece se il marmo è scuro perché l’acqua ossigenata tende a schiarire troppo.

Le gocce di vino rosso sulle pareti si tolgono passando un batuffolo di cotone imbevuto di candeggina. Se la parete è lavabile è più semplice: basta usare del sapone e sciacquare il muro con acqua tiepida.

I tappeti macchiati di vino rosso possono essere trattati con il bicarbonato. Si lascia il prodotto per un paio di ore e poi si rimuove utilizzando una spazzola con setole non troppo dure.

Conclusioni

Esistono molti rimedi efficaci contro le macchie di vino rosso. In tutti i casi è importantissimo pretrattare la macchia. Oltre ai consigli sopra citati anche il classico sapone di Marsiglia strofinato sulla macchia ha un effetto sorprendente sia su chiazze fresche che asciutte.

Infine ottimo anche il dentifricio. Si applica sulle macchie asciutte e si lascia per un certo tempo prima di procedere al normale lavaggio. Meglio evitare quello sbiancante se il capo macchiato è colorato.

Quando si è al ristorante o fuori casa il rimedio più veloce a portata di mano è l’acqua frizzante. Basta sfregarne qualche goccia sulla macchia per ridurla notevolmente.

Copyright © 2019 officinegrandiriparazioni.it.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi