Mola da banco: guida alla scelta dei migliori modelli

La mola da banco è un elettroutensile indispensabile per arrotondare e affilare diversi tipi di materiale. Grazie alle sue molteplici funzioni è particolarmente indicata sia per lavori professionali che per progetti artigianali più piccoli.

Chiamata anche smerigliatrice da banco, funziona attraverso un sistema a due ruote, dette dischi o mole. Permette di riparare lame in acciaio rotte, affilare utensili ormai consumati e lucidare piccoli pezzi in metallo.

Come funziona una mola da banco

Sui due lati è presente una ruota in pietra con livelli diversi di grana che consente la macinazione in una volta sola dei pezzi metallici piccoli. E’ un macchinario molto delicato che va usato con accortezza in quanto ogni ruota gira a velocità elevate. La poca cura potrebbe comportare fratture e traumi anche per la mola da banco stessa.

A cosa serve una mola da banco

La mola da banco è un macchinario molto versatile, impiegato in svariate attività. Serve per lavori di carpenteria, per le pavimentazioni, la pittura e anche per gli impianti idraulici. E’ impiegata in lavori di falegnameria per costruire scanalature, angoli e mobili in legno ma anche per creare armadi o rinnovare la stanza da letto.

E’ perfetta anche per la levigatura di parti ruvide e per livellare i giunti. La smerigliatrice da banco è impiegata per togliere le piastrelle, il legno o la malta, livellare giunti a fibbia e alzare la testa dei chiodi. E’ ottima anche per rimuovere le vecchie vernici da varie superfici e riportare al suo stato naturale il materiale. In questo è molto più performante della carta vetrata. Infine viene usata anche in idraulica per tagliare i vecchi tubi e far spazio a nuove pipe.

Diversi modelli di mola da banco

Le mole da banco si dividono in due categorie principali, quelle da 150 mm di diametro e quelle da 200 mm. Le prime sono strumenti silenziosi da 6 pollici che lavorano ad una velocità standard. Alcuni modelli possono essere piuttosto pesanti ma dispongono della potenza necessaria per effettuare diversi lavori casalinghi. Quasi tutte funzionano a 4 ampere ed hanno un livello di giri al minuto che varia tra 3400 e 3600.

La mola da 200 mm di diametro è un’attrezzatura utilizzata dai professionisti del settore. Si tratta di un utensile più adatto a lavori lunghi e complessi, che non richiede molti cambi ruota come il modello precedente. La mola da banco professionale è molto più lenta di quella precedente.

Come scegliere una mola da banco

Prima di accingersi all’acquisto di una mola da banco, specie se è la prima volta che si compra questo macchinario, è bene conoscere meglio alcune caratteristiche.

Potenza

La potenza è un fattore particolarmente importante perché in base ad essa si potranno lavorare materiali più o meno grandi, per maggiore o minor tempo, continuativamente. Se la mola serve per piccoli lavoretti è sufficiente che abbia una potenza di 150 Watt. L’attrezzo è maneggevole e pratico ed il suo prezzo contenuto. Per soddisfare esigenze professionali è indispensabile una mola che abbia almeno 400 Watt, in grado di sviluppare maggiore potenza. Questi strumenti durante la lavorazione tendono a vibrare per cui vanno agganciati al piano di lavoro.

Peso

Le mole più potenti hanno un peso e una solidità maggiore rispetto agli attrezzi più piccoli. Per contro sono anche più pesanti ed anche i dischi, se sono da 200 mm, necessitano di una struttura più grande e stabile. Scegliere una mola da banco più versatile e compatta permette di muoverla con maggiore facilità ma ovviamente sarà in grado di eseguire soltanto lavori piccoli.

Silenziosità

La silenziosità è una caratteristica generalmente data dal motore. Di norma motori più potenti emettono maggior rumore rispetto a quelli piccoli. Ma può accadere che sia vero anche il contrario. Questo dipende dal modello e dal marchio che si acquista, perché esistono mole da banco che montano motori molto potenti che risultano silenziose.

Dischi

Il disco deve avere dimensioni compatibili con la mola. Le più diffuse sono le mole a spazzola metallica, quelle abrasive a grana fine e le mole a grana grossa.

I dischi della mola hanno colori diversi a seconda del materiale che vanno a trattare ed anche il loro prezzo cambia. Quelli di uso più comune sono marroni e grigi, si adattano a diversi utilizzi e sono poco costosi e resistenti. I dischi bianchi e rosa servono per lavorare gli acciai duri mentre quello rosso rubino viene impiegato per l’acciaio destinato agli utensili.

Gli ultimi tre hanno prezzi più elevati rispetto ai precedenti. In commercio è disponibile anche il disco verde, in carburo di silicio. Serve nello specifico per lavorare titanio, carburi e superfici spruzzate al plasma. E’ consigliato il suo uso anche per lucidare e rifinire in superficie gli acciai.

Come utilizzare una mola da banco

Utilizzando la mola da banco si affinerà l’arte di conoscerla meglio, per migliorare nel tempo le lavorazioni. Oltre alla pratica, sono fondamentali alcuni suggerimenti che da subito saranno di aiuto per eseguire le lavorazioni.

E’ sempre meglio lavorare in sicurezza, specialmente quando si levigano oggetti molto piccoli. In questo caso è opportuno tenerli con una pinza in modo da proteggere le dita da eventuali ustioni date dal metallo caldo. Così si può lavorare ad una certa distanza e controllare meglio il processo di lavorazione. E’ bene avere nei pressi della mola una specie di tazza piena di acqua. Serve per raffreddare l’acciaio che inevitabilmente si surriscalda.

I materiali vanno lavorati per pochi secondi e poi immersi in acqua in modo che non vengano scuri. Per l’affilatura è meglio puntare su mole da banco che funzionano a bassa velocità. Alcuni modelli sono a velocità variabile ma è consigliata la bassa velocità perché evita di surriscaldare il materiale. Potendo scegliere vanno bene quelle che funzionano a 1750 giro al minuto, anche perché eseguono un lavoro più preciso. Sono perfette quelle dotate di mole per smerigliatrice friabili bianche.

Per lavorazioni efficienti, con tagli ben fatti occorre rivestire molto spesso la ruota. Questo permette di avere sempre una grana nuova, evitando di lavorare con una ruota surriscaldata i cui spazi sono ostruiti. La rivestitura della ruota viene fatta con oggetti che hanno una grana diamantata in grado di rimuovere la superficie consumata e riportarla al massimo della sua efficienza. Questa operazione si esegue con la mola accesa alla massima velocità. Si preme contro la ruota tenendo lo strumento per affilare in posizione perpendicolare alla faccia della ruota. Meglio proteggersi dalla polvere di alluminio che si diffonde nell’aria attraverso una maschera protettiva visto che si tratta di materiale tossico.

Migliori mole da banco

Di seguito un elenco delle migliori mole da banco

Einhell 4412570 TH-Bg 150

La mola da banco combinata TH-BG 150 è l’ideale per piccoli lavoretti di riparazione, per l’affilatura di taglio e per apportare correzioni della forma. E’ provvista di quattro piedini antiscivolo che offrono una maggiore sicurezza e quasi nulle risultano le vibrazioni. Sono presenti anche delle protezioni laterali per le mole e la protezione anti scintille, che si può regolare. Le due mole, a grana fine 36 gr e a grana grossa 60 gr, sono perfette per ogni lavoro. E’ uno strumento robusto in metallo, fatto per durare nel tempo.

  • Adatto per lavori di riparazione, correzioni di forma e per riparazioni e affilatura di taglio
  • Supporti d’appoggio regolabili
  • Protezioni laterali delle mole di sicurezza
  • Protezione anti scintille regolabile
  • Mola a grana fine e mola a grana grossa incluse (36 g/ 60 g)

FERVI mola da banco combinata

Dotata di motore monofase 750W, la smerigliatrice Fervi è un utensile di alta qualità, utile per svolgere autonomamente svariati lavori. E’ possibile impiegarla anche per la lucidatura, inserendo il disco apposito in feltro e utilizzando la pasta indicata. La mola a grana 36 è molto potente e precisa. Massima la sicurezza grazie all’interruttore a fungo per lo spegnimento del motore e ottima anche la resistenza in caso di utilizzo prolungato. Silenziosa, bilanciata e priva di vibrazioni, è lo strumento migliore per chi vuole un attrezzo eccellente ad un prezzo equo.

  • Spazzola: 2950 rpm - Ø 200 x 25 x 20 mm
  • Mola: 2950 rpm - Ø 200 x 25 x 20 mm GR36
  • Motore monofase: 230 V 50 Hz 0,75 kW
  • Peso: 22 kg

FERM Smerigliatrice molatrice da banco

La molatrice Ferm è dotata di mole a grana grossa e fine, rispettivamente per svolgere lavori di smerigliatura dell’acciaio e per gli interventi su materiali più sottili. La macchina può essere facilmente montata su un banco di lavoro ed è provvista di un interruttore antipolvere che ne prolunga la vita. Nella confezione ci sono due mole, due supporti, due parascintille e gli occhiali protettivi. Il prodotto è robusto e ben costruito, con le dovute precauzioni per la sicurezza dell’utilizzatore. Ha un ottimo rapporto qualità-prezzo, unico neo le scarse istruzioni per il montaggio e l’utilizzo.

  • La consegna comprende 2 mole (G36 e G60, 2 parascintille, 2 supporti e occhiali di sicurezza.
  • La mola a grana grossa (a sinistra) è adatto per i più comuni lavori di smerigliatura dell'acciaio in combinazione a scalpelli, raschia vernici, sbavature di metalli, condotti ecc.
  • La mola fine (a destra) è più adatto per smerigliare materiali più sottili come coltelli e forbici. Inoltre, questa mole ha le stesse capacità di quella a sinistra con il vantaggio della struttura ampia e più fine, che rende adatta per i lavori di precisione.
  • Facile da montare sul banco di lavoro.
  • L'interruttore antipolvere garantisce una maggiore durata del prodotto.

Bosch Professional 060127A300

La mola da banco Bosch, con motore a induzione con potenza di 350W, è potente, silenziosa e dal design compatto. La struttura è in alluminio pressofuso ed è dotata di cuscinetti a sfera. Molto facile da usare con il rapido cambio della mola, consente di ottenere lavorazioni precise e ben rifinite. E’ munita di una protezione parascintille e di piedini in gomma anti vibrazione. E’ una smerigliatrice quasi professionale, in grado di soddisfare le esigenze di chi la utilizza. Tra i pregi l’ottima qualità, l’assenza di rumorosità e di vibrazioni.

  • Lavoro preciso grazie alla stabile e regolabile di pezzi cuscino
  • Robusto e compatto case pressofuso
  • Sicura grazie all' ampia regolabile parascintille dischi

Makita GB801

Compatta, potente, stabile e silenziosa, è la mola ideale per il fai da te di buon livello e per un uso semi-professionale. Le mole sono adatte all’affilatura di acciai rapidi e per materiali in metallo duro. Pratiche e comode le luci di illuminazione ad incandescenza che si accendono con il tasto di accensione della mola. Sono il vero jolly di questo utensile, con le quali illuminare la zona di lavoro. Ha una potenza di 550W e monta dischi del diametro di 205 mm. Le sue dimensioni permettono di posizionarla anche in uno spazio ridotto.

  • Disco GR60 per sgrossatura e disco GR120 per lavori di finitura
  • Doppia luce di illuminazione zona lavoro
  • Doppio paraschegge di cui uno con lente di ingrandimento