Come sbiancare la plastica ingiallita

La plastica ingiallisce dopo un certo periodo di tempo a causa dell’usura e del contatto con sostanze presenti nell’aria come il fumo o per l’esposizione ai raggi solari. Lasciare all’aperto gli oggetti in plastica li sottopone ad ingiallimento.

E’ il caso dei mobili da giardino, sedie e tavoli, che con l’andar del tempo cambiano colore. La plastica ingiallita è brutta da vedere e l’oggetto sembra sporco e trascurato. Non è facilissimo pulirla, se per pulizia si intende farla tornare al suo splendore inziale. Esistono però dei sistemi efficaci fai da te con i quali ottenere ottimi risultati.

E’ possibile utilizzare trattamenti con prodotti diversi per sbiancare i componenti in plastica e le parti di alcuni oggetti. Vediamo in questo articolo come procedere alla pulizia ed avere un oggetto come nuovo.

Trattare la plastica ingiallita con candeggina e bicarbonato di sodio

Se la parte in plastica da pulire è quella di un oggetto grande, tipo di un elettrodomestico o un mobile è necessario preparare un soluzione in una bacinella. Bicarbonato di sodio, un litro di acqua fredda, un litro di candeggina delicata sono gli ingredienti da mescolare insieme.

Con una spugnetta abrasiva immersa nella bacinella e poi strizzata si procede a strofinare la parte ingiallita. Si lascia riposare per dieci minuti e si ripete alcune volte lo stesso trattamento. E’ un lavoro di pazienza ma efficace, con il quale si otterrà un risultato positivo.

Plastica ingiallita con acqua ossigenata

Gli oggetti di dimensioni più piccole, ingialliti e dall’aspetto invecchiato, si possono immergere direttamente in una soluzione decisamente efficace ed economica. Prima si lava l’oggetto con un detersivo per piatti e poi si versano in un recipiente acqua e due misurini di acqua ossigenata.

L’oggetto si lascia in ammollo per qualche ora, poi si sciacqua e si lascia ad asciugare all’aria aperta, ma non alla luce diretta del sole. Questo contribuirebbe a ingiallirlo nuovamente e non è proprio quello che si desidera.

Elettrodomestici ingialliti

I grandi elettrodomestici come il frigorifero, la lavatrice o la lavastoviglie dopo un periodo di tempo tendono a cambiare il loro bianco naturale in un antiestetico giallo.  Per farli ritornare al loro splendore originale si possono utilizzare diversi tipi di trattamento. Si può applicare su una spugna del succo di limone e strofinarla sulle parti interessate dall’ingiallimento oppure mettere del dentifricio sbiancante su uno spazzolino e passarlo sulle zone da pulire.

Un’altra soluzione prevede la preparazione di una miscela a base di due tazze d’acqua e due cucchiai di candeggina. Si imbeve uno straccio nel preparato, si strizza e si appoggia sulle parti ingiallite. Va lasciato in loco per circa 4 ore, magari fissandolo con mollette o in altro modo. Al termine del periodo di tempo indicato si passa sulla superficie trattata una spugna umida.

Contenitori alimentari

Chi utilizza in cucina i contenitori per alimenti in plastica sa bene che a lungo andare i cibi contenuti all’interno provocano il loro ingiallimento e il cambio di colore. Sono bruttissimi da vedere con quel colore innaturale ma non si possono pulire con acqua ossigenata e candeggina.

Proprio perché li usiamo per conservare gli alimenti è meglio pulirli con prodotti più naturali e meno tossici. Succo di limone, aceto bianco o rosso, sale fino e un cucchiaio di detersivo per piatti. Questo è il mix in cui immergere il contenitore ingiallito, che va lasciato a riposo per un giorno. Ovviamente andrà poi lavato per bene prima di essere riutilizzato, ma l’effetto di nuovo e pulito è assicurato.

Mobili da giardino

Gli arredi da giardino in plastica, come tavoli, sedie, poltrone, sono bellissimi elementi di arredo per lo spazio outdoor di casa. Spesso però l’esposizione continua alle alte temperature e agli agenti atmosferici tendono a far perdere loro il bianco naturale.

Un ottimo modo per una pulizia artigianale di questi componenti è l’utilizzo di una soluzione composta da acqua e sapone di Marsiglia. Con una spugna si sfregano per bene tutte le parti e poi si risciacqua. Per finire si procede all’asciugatura con un panno in microfibra.

Un’altra soluzione che risolve il problema dell’ingiallimento prevede l’uso di acqua unita ad uno sbiancante per lavatrice, sia in polvere che liquido. Anche un preparato con tre parti aceto e sette di acqua è un ottimo rimedio tutto naturale per far tornare bianca la plastica.

In commercio esistono anche soluzioni professionali per ripristinare il colore dei mobili da giardino. Si trovano spray detergenti specifici per mobili in plastica e creme che proteggono gli arredi bianchi in plastica dalla reazione chimica provocata dai raggi del sole.

Copyright © 2019 officinegrandiriparazioni.it.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi